L'acquisizione di una struttura linguistica ha luogo fondamentalmente attraverso l'uso. Questo uso diviene necessario e tanto più efficace in occasione di un 'fare'. Nelle aziende agricole è possibile fare molte cose e queste cose sono naturalmente veicolo di conoscenza dell'ambiente, del territorio, delle attività ad esso legate, delle sue tradizioni. Gli incontri si svolgono in italiano. Spesso le persone che li conducono non conoscono la lingua di chi vi partecipa. E' necessario dunque capire l'italiano ed esprimersi in italiano (anche se l'insegnante è comunque sempre  presente!). Ecco dunque alcuni esempi di incontri che da anni realizziamo con i partecipanti ai corsi e con gli ospiti delle nostre aziende agrituristiche.

 
il romanico in Val d'Elsa

Pieve di CellolePiccole pievi di campagna.
Incontro condotto da Laura Polidori. L'incontro sulle piccole pievi romaniche è preceduto dall'analisi di brevi testi in italiano sulla chiesa che verrà visitata. Conclusa la lettura (si inizia alle 9 e si conclude alle 10,30 circa), si parte insieme per raggiungere la pieve. In genere si approfitta per visitare insieme anche il paese antico nelle vicinanze della pieve. Si può scegliere di concludere la giornata – insegnante compreso – in una trattoria di campagna...

 
la cucina toscana

Incontro di cucinaNella cucina della vecchia casa di una famiglia antica è possibile imparare a cucinare alcuni piatti della tradizione con l'aiuto di una cuoca toscana. L'incontro ha luogo in genere a partire dalle 17,30. Si preparano insieme carne, verdure e piatti tipici - rigorosamente in italiano, ma sempre alla presenza dell'insegnante di lingua – si cucina ed infine si mangia tutti insieme nella vecchia sala da pranzo.

 
degustazione di vini

l'azienda paoletti gualandi.

degustazioni di vinoL'azienda Gualandi, di proprietà della famiglia Paoletti Gualandi, si trova sulla via per Orciatico, un piccolo ed antico borgo in Alta Valdera: un fazzoletto di terra di pregio paesaggistico ed ambientale.

Questo territorio  gode di un particolare microclima, dovuto  alla scarsità delle precipitazioni per la presenza delle colline ed i boschi che lo riparano dalla vicina costa tirrenica. I terreni, particolari  per mineralita’ e per tessitura, presentano una predominanza di argilla.

Nell’azienda Gualandi si producono olio e vino seguendo i principi di un'agricoltura di qualita’ a scapito di quella di quantita’.

Per l’esaltazione di questo terroir  nei propri vini,  molte operazioni colturali sono svolte ancora manualmente, come la potatura e la raccolta che avviene rigorosamente in cassette.

Per la conservazione della fertilita’ dei terreni e della  biodiversita’  di cui questi luoghi sono ricchi,  si seguono i principi dell’agricoltura biologica e le antiche pratiche agronomiche, come inerbimenti, sovesci e pacciamature nella ricerca di un’agricoltura “conservativa” che e’ condizione necessaria per prodotti ricchi di espressione e tipicita’del territorio.

Nella piccola cantina di Orciatico, dopo un passeggiata tra i vigneti e gli olivi,  e’ possibile effettuare una degustazione di questi vini IGT e Doc e dell'olio d'oliva,  accompagnata dai crostini tipici della tradizione.

 
I colori della terra

acquarelloDipingere tra le miti colline toscane, sulle tranquille strade di campagna, nelle aie delle coloniche. Assaporare la quiete di questi luoghi anche solo per un paio di giorni, portare sulla carta momenti lievi che appartengono a questa terra... Noi vi aspettiamo ad agrimonia a Volterra, per godere insieme di questi momenti così rari.

Potete arrivare il venerdì a partire dal pomeriggio. Chi è qui  dopo pranzo si sistema in camera e può andare a Volterra (sono solo 4 km) oppure può ascoltare da Laura Polidori la storia del piccolo podere alle pendici del colle di Volterra. Gli altri arriveranno durante il pomeriggio. Si cena in azienda. Se fa freddo, ci sarà il camino acceso per meglio godere della serata toscana.

Il mattino del sabato dopo la colazione (con i prodotti biologici e le marmellate fatte in casa) tutti fuori a dipingere. C'è  Ilaria Tognarini, un'artista che ha bottega a Volterra e segue in questa occasione, coloro che desiderano dipingere ad acquerello. La mattinata trascorre tranquilla. A pranzo ancora in azienda con le specialità della tradizione  e poi via a San Gimignano oppure (per chi lo preferisce) nei minuscoli paesini toscani delle vicinanze. A cena ci si trova in una piccola deliziosa trattoriola. (Il paesino ha 42 abitanti...)

Domenica, dopo la colazione, si dipinge di nuovo sino all'ora di pranzo e poi si mangia tutti insieme in azienda, prima di tornare a casa.

Una bella esperienza. Magari da fare un po' più spesso...
Il costo è di 200 euro a persona inclusa l'insegnante per l'acquerello ma esclusa la trattoria del sabato sera.

 


Agrimonia on facebook

FrancaisDeutschEnglish